Lezioni di Sogni Articolo numero “100”

Fonda l’interesse: Titolo II – Rapporti etico-sociali

Articolo 32 della Costituzione. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge.

 A fronte della Costituzione Italiana e dello Statuto del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni), di cui abbiamo rispetto in ogni Sua forma:  Chiediamo a Voi un parere onesto e sincero, sul Lavoro svolto fin qui dallo Staff e dall’Amministratore del

Blog Lezioni di sogni”.

 Inoltre, siamo lieti di ascoltare ogni vostra importante forma di pensiero sia positiva che critica (bensì costruttiva) atte a dare risalto “con il contributo di tutti gli sportivi“, gli argomenti trattati nel Blog (valori sportivi-etici di tutte le Discipline Sportive) ; vogliate altre sì “sentirvi coinvolti” a suggerire argomenti e spunti di interesse riguardanti il Mondo dello Sport (Fair Play di Lettura e intrattenimento). Dalla Nostra parte saremo lieti di collaborare con chi abbia il nostro stesso interesse, sarà nostra cura e piacere Linkare il Vostro Blog di riferimento a fine Articolo (previa Vostra autorizzazione). Un aiuto conoscitivo, collaborativo tra le parti, senza alcun secondo fine, ma solo quello di portare in risalto il Valore dello Sport e ciò che lo caratterizza.

In attesa di un Vs cortese riscontro, auguriamo una buona Lettura.

 

Lo Staff del Blog Lezioni di Sogni
 Adm. Maximiliano&Tiziana

Sir. James Lonard Plimpton Pattinaggio a rotelle

Attrezzo a rotelle per viaggiare in velocità sul terreno, una Disciplina Sportiva praticata sia in modo Amatoriale, sia in modo Professionistico. Uno Sport di Gruppo, meglio ancora in coppia, anche se la pratica in gare può essere svolta singolarmente. Analogie di base con il Pattinaggio sul ghiaccio sono ben presenti in questa Attività, ma come per ogni Disciplina ci sono sostanziali differenze in questo caso la lama, viene sostituita dalle rotelle, quindi a logica sia nell’apprendimento, sia nell’esecuzione ci sono tecnicismi e difficoltà differenti. La nascita del Pattinaggio sul Ghiaccio risale all’Epoca del ‘500 in Olanda, per causa di forza maggiore, le persone per poter spostarsi lunghe le vie ghiacciate, utilizzavano attrezzi allacciati alle scarpe invernali che consentivano di scivolare con facilità, sulle lastre di ghiaccio e neve tenendo l’equilibrio giusto, riuscivano a prendere velocità, quindi unendo l’utile al divertimento; mentre per i Pattini a rotelle il periodo dalla prima apparizione risale (incerta) all’Epoca del 700 in occasione dei spettacoli teatrali che animavano i giardini di Corte e le Manifestazioni Religiose, un esempio il “Teatro itinerante di Druny Lane di Londra”. Purtroppo il nome del primo inventore dei pattini a rotelle non viene ancora alla luce, avendo a disposizione poca documentazione da consultare, diciamo degli scritti veramente rari. La funzionalità dei pattini sia a rotelle che da ghiaccio si differenziano nell’esecuzione del salto, infatti bisogna avere un’adeguata preparazione nei movimenti e nelle posizioni, un buon bilanciamento nel caricare il salto per avere un’ottima elevazione ed eseguire le rotazioni in aria, lo stacco del pattino da terra ed infine il volo che con l’atterraggio sono fasi di partenza e arrivo per la conclusione vincente dell’esercizio. Il punteggio dei Direttori di gara dipende dalla pulizia dell’esecuzione dell’esercizio, della difficoltà dello stesso e dal numero di rotazioni in area che l’Atleta o gli Atleti eseguono. Inutile dire che per avvicinarsi a questa Disciplina Sportiva bisogna considerare di avere una sicurezza di equilibri sui pattini a rotelle per poter dare il meglio di noi nell’esecuzione dell’allenamento o ancora meglio in Gara. Passi di base, e i fondamentali per conoscere l’attrezzo per avere il totale controllo del pattino, tutto questo si sintetizza nella “Pattinata” con passi di spinta e passi incrociati sia in avanti sia dietro, l’equilibrio sulle rotelle, i piegamenti in velocità ed i spostamenti del baricentro corporeo sulle ruote anteriori o posteriori dei pattini. Le specialità più conosciute sono quelle Artistiche, Danza, Quartetti, Piccoli Gruppi divisioni Nazionali, Gruppi Jeunesse e Sincronizzato. Il brevetto dei pattini a rotelle è stato depositato a fine ‘800 con quattro rotelle, dotate di sterzi, freno e con capacità di adottare traiettorie attraverso la pressione del piede dell’Atleta. Per questo Sir. James Leonard Plimpton continuava nello sviluppo dell’attrezzo a rotelle con il suo ultimo brevetto nella prima metà del ‘900 servendosi con un’ingegnosa  tecnologia di sua inventiva pari a quella dei giorni nostri con l’unica differenza coeva ad oggi data dall’utilizzo delle leghe leggere per facilitare l’esecuzione degli esercizi più difficili. L’Organo Istituzionale  di riferimento è la FISR (Federazione Italiana Sport Rotellistici) nata e fondata nei primi anni del ‘900 a Milano su iniziativa Alberto Bonacossa (fondatore pattinaggio sul ghiaccio), come Organo Nazionale per tutti gli Sport che portano le rotelle, atta a organizzare manifestazioni Internazionali Ufficiali per sviluppare e sponsorizzare questa nobile Disciplina Sportiva. Riconosciuta dal CONI e dalla Federation Internationale de Roller Sports e dalla Confederation Europeenne de Roller Skating (CERS)